Tag Archive for viabilità

Senza casco, senza testa…

304° giorno post-Ikea.

Non ho mai indossato un casco perchè non sembrano fighi…“Non ho mai indossato un casco perchè non sembra figo”

“Non mi piace indossare il casco perchè mi rovina i capelli”

“Non voglio indossare il casco perchè mi fa sembrare stupido”

Ogni anno, migliaia di persone muoiono sulle strade di tutto il mondo e tante altre restano gravemente ferite. Questo significa che migliaia di famiglie perdono pezzi. Famiglie che sono torturate dalla perdita di un loro caro. Famiglie che vengono menomate dal reddito ridotto o dall’improvvisa necessità di cure per un parente con un danno celebrale permanente. La triste verità è che quasi la metà di questi casi poteva essere evitati semplicemente indossando il casco. E quando pensi a questo, non ci sono scuse.

Non mi piace indossare il casco perchè mi rovina i capelliSenza mezzi termini questa campagna di sensibilizzazione appena lanciata in Vietnam dalla AIPF (Asia Injury Prevention Foundation) per promuovere alcune fondamentali norme e comportamenti di vitale importanza in fatto di sicurezza stradale come l’uso del casco.

In Italia chi guida un ciclomotore senza casco [maggiorenni compresi] rischia oggi una multa da 30 a 170 euro, oltre che il fermo del veicolo per 2 mesi. Peggio ancora per gli incoscienti recidivi che, in caso di seconda infrazione, dovranno fare a meno delle loro dueruote per 90 giorni.

Ma siamo sicuri che siano veramente multe e presunte astinenze forzate [cfr la custodia del mezzo è affidata al proprietario del veicolo con il divieto di utilizzarlo…] il vero spauracchio per chi il casco non lo allaccia o non se lo mette proprio? Siamo sicuri che la mancanza di adeguati controlli da parte delle Non voglio indossare il casco perchè mi fa sembrare stupidoForze dell’Ordine [alle quali, però, specie in certi contesti di grave degrado sociale, non si può davvero chiedere di più…], laddove non diventi addirittura tolleranza, non rischi di essere un lasciar correre qualcosa che, invece, va assolutamente fermato? Oggi che, dopo un momento di tregua e di calma apparente, nemmeno la patente a punti sembra più essere un deterrente abbastanza efficace per prevenire stragi e ombre di sangue sulle nostre strade, forse è il caso di ricominciare a pensarci. Anche se è assurdo che si debba aver più paura di una multa salata o di perdere punti, quando lo spettro più terrificante dovrebbe essere quello di spaccarsi la testa o [peggio ancora] di rischiare una fatale ed irreparabile GAME OVER…per pensarci.

PS: guardando questo agghiacciante spot, i cinefili non avranno potuto non riconoscere la colonna sonora firmata da Fiorenzo Carpi per il film “Incompreso” di Luigi Comencini…anche alcune scene sono una palese citazione di quella splendida e malinconica pellicola…

Ancona: nuova viabilità in centro [istruzioni per l’uso]

285° giorno post-Ikea.

Ancona nuova viabilità in CentroOgni giorno, nella vita di ciascuno di noi succede qualcosa. Anche se, a volte, per distrazione o per fretta, non ce ne accorgiamo. Ma succede. Sempre. Figuriamoci quando a cambiare è la viabilità di una città di 100.000 abitanti. Il gran giorno è stato lunedì 9 luglio 2007, una data che di sicuro rimarrà ben stampata nella mente di chi vive ad Ancona. Il capoluogo delle Marche, infatti, dopo aver inaugurato un anno fa la Galleria S. Martino grazie a cui il Centro ha finalmente avuto un altro ingresso, ha attuato la pedonalizzazione completa di una delle sue principali “arterie”, Corso Garibaldi. Sottosopra, invece, la viabilità dell’altra grande via parallela del cuore della città dorica, Corso Stamira, in cui è stato incanalato su due corsie [quella centrale e quella di destra] il traffico privato e i mezzi pubblici in uscita da Piazza Cavour. La terza corsia è adesso percorribile solo in entrata per chi arriva dal Porto, fino all’incrocio con Via Podesti dove i veicoli in transito [ATTENZIONE!] sono costretti ad una deviazione obbligatoria. Inevitabili [ma erano prevedibili] le lamentele e le proteste dei commercianti del Centro che in qualche modo vedono terribilmente a rischio i loro affari. Ma, in realtà, l’ambizioso obiettivo con cui è nato questo progetto è quello di un vero e proprio rilancio del Centro Storico, a partire da una ristrutturazione completa della nuova area pedonale [con tanto di nuova pavimentazione] in modo da garantirne una progressiva e meritata valorizzazione. Con la speranza che la gente inizi ad apprezzare anche l’utilità e la comodità dei mezzi di trasporto pubblici che, a questo punto, dovranno dare per forza un’ulteriore prova di efficienza per risultare un’opzione più appetibile agli occhi dei cittadini. Insomma, l’evoluzione necessaria, come l’ha definita il Comune di Ancona nell’apposita campagna di informazione ideata per l’occasione. Staremo a vedere…intanto guardatevi pure questo video in cui [grazie all’indispensabile collaborazione di Gabbo e Anconews] abbiamo provato a far vedere il prima e il dopo della rivoluzione del traffico nel Centro di Ancona…per pensarci…