Tag Archive for tim

TIM: assistenza clienti personalizzata addio? NO! NO! NO!

250° giorno post-Ikea.

TIM 119 - Vivere senza Sara?Ieri ho ricevuto una telefonata che non mi sarei mai aspettato. E, come me, penso che l’abbiano ricevuta altri centinaia di migliaia di clienti TIM che, nel giro di 24 ore, si ritroveranno di punto in bianco senza la loro assistente personalizzata. Sapete cosa vuol dire questo?!? Che chiamando il 119, non si avrà più diritto, in qualità di clienti “Premium” [espressione molto “figa” per definire quelli che, come il sottoscritto, con il cellulare ci devono per forza lavorare, realizzando delle bollette che lasciano in bolletta…] a quella corsia preferenziale nel caotico customer service di Telecom Italia Mobile, ritrovandosi così a fare la fila in linea con l’estenuante sottofondo degli interminabili jingle degli spot tv. E, soprattutto, che, invece, della bravissima e simpaticissima SARA [la mia assistente personalizzata], dovrò vedermela [nella migliore delle ipotesi e, comunque, dopo la solita attesa] con qualche sconosciuto operatore sottopagato a co.co.pro. di un call-center di frontiera con il rischio [ammesso che non cada prima la linea], come è successo alla mia dolce metà, di ricevere informazioni incomplete e imprecise, o peggio ancora, delle autentiche “non-informazioni”.

Per carità, al mondo esistono problemi e questioni sicuramente più urgenti di questa che, vista così, forse, sembra solo il capriccio di un bambino/cliente viziato. E’ anche vero che, secondo gli ultimi rumors di stampa, Telefonica vuole chiudere l’operazione Olimpia entro luglio…però, lasciatemi dire che, personalmente, in un momento in cui TIM, rispetto agli altri competitors presenti sul mercato italiano, non mi offre nulla di più, né in termini di tariffe, nè di servizi aggiuntivi [senza contare il “non senso” della raccolta punti “MilleunaTim”, in cui i premi oltre ad essere sottostimati come quantitativo disponibile, lo sono anche per valore effettivo rispetto alla spesa sostenuta dal cliente per raggiungere i vari livelli di punteggio], alla luce di quest’ultima inspiegabile novità, sto seriamente pensando di rivalutare altre proposte per il mio abbonamento…senza, però, correre il rischio di rimanere senza telefonino, sennò...

Quindi, cari amici “Premium” che leggete questo post, se anche voi non volete ridurvi ad un’assistente tipo questa e, soprattutto, ci tenete ad ottenere un valore aggiunto per quel tanto o quel poco che vi costa il vostro traffico telefonico bimestrale [sarebbe già tanto ottenere il miglioramento effettivo del normale Servizio Clienti], allora, fatevi sentire via fax [purtroppo, non è ammesso conoscere quale sia l’indirizzo e-mail…] a questo numero 800.600.119…io l’ho fatto!…perchè io non posso vivere senza SARAand You?

Senza telefono cellulare si va in bianco!

127° giorno post-Ikea.

Alla maggiorparte degli Italiani, mobile people per eccellenza, non servirà certo questo spot per convincersi dell’utilità di possedere un cellulare. Io stesso, infatti, per non correre rischi ne ho di solito tre in tasca (un Nokia 9210i, un Samsung SGH-X300 e un i-mate Jasjar…no comment please…) e come tanti miei connazionali sono vittima di questa forma di dipendenza, spacciata pretestuosamente per passione per l’hi-tech e per ogni congegno che consenta almeno un principio di convergenza digitale.

Esagerazioni a parte, condivido la rabbia provocata gratuitamente da chi ne abusa lasciando acceso il proprio telefonino anche quando dovrebbe rimanere rigorosamente spento (cacchio!…almeno abbassate la suoneria!) o dilungandosi in interminabili conversazioni alla presenza di un interlocutore in carne e ossa…

In Francia, evidentemente, la telefonino-mania deve essere un fenomeno meno dilagante al punto che guardate un po’ cosa si è inventata la SFR Mobile per aumentare il numero di clienti…se non è una buona ragione questa…eh eh…