Tag Archive for ankon

Ancona: nuova viabilità in centro [istruzioni per l’uso]

285° giorno post-Ikea.

Ancona nuova viabilità in CentroOgni giorno, nella vita di ciascuno di noi succede qualcosa. Anche se, a volte, per distrazione o per fretta, non ce ne accorgiamo. Ma succede. Sempre. Figuriamoci quando a cambiare è la viabilità di una città di 100.000 abitanti. Il gran giorno è stato lunedì 9 luglio 2007, una data che di sicuro rimarrà ben stampata nella mente di chi vive ad Ancona. Il capoluogo delle Marche, infatti, dopo aver inaugurato un anno fa la Galleria S. Martino grazie a cui il Centro ha finalmente avuto un altro ingresso, ha attuato la pedonalizzazione completa di una delle sue principali “arterie”, Corso Garibaldi. Sottosopra, invece, la viabilità dell’altra grande via parallela del cuore della città dorica, Corso Stamira, in cui è stato incanalato su due corsie [quella centrale e quella di destra] il traffico privato e i mezzi pubblici in uscita da Piazza Cavour. La terza corsia è adesso percorribile solo in entrata per chi arriva dal Porto, fino all’incrocio con Via Podesti dove i veicoli in transito [ATTENZIONE!] sono costretti ad una deviazione obbligatoria. Inevitabili [ma erano prevedibili] le lamentele e le proteste dei commercianti del Centro che in qualche modo vedono terribilmente a rischio i loro affari. Ma, in realtà, l’ambizioso obiettivo con cui è nato questo progetto è quello di un vero e proprio rilancio del Centro Storico, a partire da una ristrutturazione completa della nuova area pedonale [con tanto di nuova pavimentazione] in modo da garantirne una progressiva e meritata valorizzazione. Con la speranza che la gente inizi ad apprezzare anche l’utilità e la comodità dei mezzi di trasporto pubblici che, a questo punto, dovranno dare per forza un’ulteriore prova di efficienza per risultare un’opzione più appetibile agli occhi dei cittadini. Insomma, l’evoluzione necessaria, come l’ha definita il Comune di Ancona nell’apposita campagna di informazione ideata per l’occasione. Staremo a vedere…intanto guardatevi pure questo video in cui [grazie all’indispensabile collaborazione di Gabbo e Anconews] abbiamo provato a far vedere il prima e il dopo della rivoluzione del traffico nel Centro di Ancona…per pensarci…

Ancona video: un geek scopre la città sotterranea del 2.0

251° giorno post-Ikea.

Ancona 2.0 by www.thegabbo.comLo dico subito. Ancona non è la mia città, ma il capoluogo della Regione [le Marche] in cui cui sono nato e in cui, ormai da qualche anno, ho ormeggiato la mia zattera. Confesso che non è stato facilissimo trovare subito il giusto feeling con il sound e l’umore degli abitanti dell’antica Ankon, ma penso che sia un fenomeno comune a chiunque approdi in una città nuova. In compenso, oggi, posso dire che è proprio vero: gli Anconetani assomigliano un po’ ai loro amatissimi “moscioli” [espressione vernacolare con cui qui vengono chiamate le “cozze”]. Mi spiego: visti da fuori, magari, possono inizialmente sembrare un tantino ombrosi e duri, ma, poi, conoscendoli meglio, si scopre che sotto quello apparenza “strong” c’è, in realtà, tutta la loro simpatia e il loro gran cuore. E’ con grande piacere, quindi, che devo dire GRAZIE e dare un bel “10 e lode” all’amico GABBO per aver magistralmente raccontato [con il suo savoir-faire da geek] in 206 secondi la realtà video-web-digitale di questa città immortalata dalle telecamere, dalle macchine fotografiche o dai videofonini dei suoi giovani. Alla faccia di che pensa che queste nuove generazioni sappiano solo fare [al contrario di quello che ci hanno fatto vedere certe recenti scandalose pagine di cronaca locale…] un uso incosciente e senza senso del web e delle nuove tecnologie. Tutti questi video, infatti, arrivano direttamente da quell’additatissimo indirizzo della Rete chiamato YouTube, ma, francamente, a parte qualche bonaria goliardata [di cui è protagonista anche il sottoscritto], non mi sembra proprio che ci possa essere nulla di sconvolgente nel rivedere le terribili immagini dell’alluvione che ha colpito un anno fa queste zone…o le belle cartoline di alcuni dei monumenti più caratteristici di Ancona come la cattedrale di San Ciriaco e il Passetto…o l’atterraggio di un aereo che sorvola il Mare Adriatico su cui si affaccia il Monte Conero…e, poi, che forza i caroselli per la vittoria dell’Italia ai Mondiali e gli spezzoni dei simpaticissimi servizi di quelli che io definisco “Le iene doriche”, ovvero gli amici di AncoNews…basta, basta…non vi dico altro, sennò vi rovino tutta la sorpresa…allora BUONA VISIONE!