Spesa pubblica: a chi serve una poltrona da 3.000 dollari?

243° giorno post-Ikea.

A Jerrik [569 $] for John HowardA chi non lo conoscesse o non ne avesse ancora sentito parlare, consiglio vivamente di leggersi l’ultimo libro firmato dal giornalista Gian Antonio Stella insieme al collega Sergio Rizzo. Il titolo è tutto un programma: La casta (Ed. Rizzoli). Il sottotitolo pure: “Così i politici italiani sono diventati intoccabili”. In poche parole, un dossier su costi e privilegi di quei bei faccioni appesi su qualche manifesto quando, prima del fatidico election day, ci chiedevano ancora di metterci una croce sopra. E, vi assicuro, che, a giudicare dalla lunga coda di zeri in fila dietro alle doppie cifre dei potenti di casa nostra, non si tratta semplicemente di una questione di “auto blu”…ma allora quanto costa realmente al comune cittadino la poltrona di chi lo governa? A quanto pare, in Australia, l’hanno scoperto. Infatti, il Governo Federale della terra dei canguri ha appena speso nientepopodimenoche 200.000 dollari per l’acquisto di un nuovo set di poltrone dove poter accomodare il divin deretano dei suoi onorevoli componenti…vale a dire a dire 3.000 dollari per ognuna…un po’ troppo, forse, per le tasche dei contribuenti oceanici che, per quella cifra, magari, si sarebbero aspettati una sedia tipo questa o un divano così…naturalmente anche IKEA, il cui brand in Australia [non a caso] è “sottotitolato” così: “Spend less. Live more.” [Spendi meno. Vivi di più.] non è certo rimasta con le mani in mano di fronte ad un simile sperpero di denaro pubblico e, con questo annuncio pubblicitario, ha prontamente e pubblicamente invitato il Primo Ministro australiano John Howard a sedersi su una delle sue Jerrik che, alla modica cifra di 569 dollari, offre qualità, design e comfort. Insomma, un’altra bella lezione di parsimonia [chiamiamola così, va…] da parte di mister Ingvar Kamprad che, come è ben noto, pur essendo tra gli ultramiliardari del Pianeta, non va assolutamente pazzo per le spese pazze…

2 comments

  1. barzotto ha detto:

    TUTTI PORCI QUESTI POLITICI!!!
    ANDATE TUTTI A CAGARE!!

  2. […] sempre la solita storia! Una volta accomodati su una bella poltrona, i nostri cari amici potenti non solo si preoccupano di rimanerci incollati il più a lungo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *