SANTI & SANTINI: la classifica italiana delle Aureole. E tu di che Santo sei?

35° giorno post-Ikea.

Le strane forme della Santità...Probabilmente, visto che quella della serie A, ormai, risulta, per un certa popolazione di tifosi, poco interessante, gli Italiani hanno deciso di concentrarsi su un genere di classifica decisamente meno profano…e così, ecco che anche il 1° novembre ha la sua bella hit-parade, frutto di un sondaggio SWG per “Famiglia Cristiana”, dedicata, e non poteva essere altrimenti, ai Santi più popolari d’Italia…e allora fiato alle trombe e rullino i tamburi!!! Davanti a tutti con il 31% delle invocazioni c’è Padre Pio da Pietralcina, seguito da Sant’Antonio con il 25%. 9% e medaglia di bronzo per la Madonna(ovviamente non la pop-star di “Like a virgin”!) che per una manciata di preghiere supera San Francesco (7%). Quinto posto ex-aequo per Santa Rita e San Giuseppe, entrambi a quota 4%. A sorpresa, si deve, invece, accontentare della sesta posizione Gesù a cui, udite udite, si rivolgono direttamente nelle loro preghiere solo il 2% dei cattolici…ma, una volta, non era Lui il Campione?!? A seguire nella graduatoria, appaiati tutti all’1%, figurano quindi: San Gennaro da Napoli, San Rocco, Madre Teresa, Sant’Agata e San Gerardo. Lo stesso sondaggio rivela anche che ben il 71% dei cattolici praticanti del Belpaese tiene abitualmente nel portafogli, in casa o in automobile, un’immaginetta sacra. Insomma tra Santi e Santini, ormai anche su certe caselle del calendario c’è chi è costretto a parcheggiare in doppia fila…ma, del resto, a chi non serve oggi, per le piccole, medie e grandi questioni della vita, un Santo in Paradiso? Un’aureola a cui raccomandarsi e con cui dopo prendersi magari una buona tazza di caffè insieme a San Pietro…naturalmente anche l’IKEA ha i suoi…ovvero Santa Brigida di Svezia, patrona d’Europa, e San Giuseppe, protettore dei falegnami…e tu di che Santo sei?   

One comment

  1. Dive ha detto:

    Io nel portafoglio cho ALEX DEL PIERO,va bene lo stesso? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *