Poltrone & Politica | Fate posto ai Consiglieri Regionali!

404° giorno post-Ikea.

Lampada e PoltronaE’ sempre la solita storia! Una volta accomodati su una bella poltrona, i nostri cari amici potenti non solo si preoccupano di rimanerci incollati il più a lungo possibile, ma adesso esigono, in nome della legge, addirittura un posto in prima fila! Il Consiglio Regionale delle Marche ha, infatti, appena approvato all’unanimità un regolamento che disciplina l’ordine delle precedenze nelle cerimonie a carattere locale. In altre parole, sulla base di questo provvedimento si rivede dettagliatamente il protocollo delle precedenze tra le cariche pubbliche negli eventi a carattere locale organizzate dalla Regione e dagli enti dipendenti, disponendo con precisione il modo in cui le autorità pubbliche debbano accomodarsi nei rispettivi posti. Un articolo prevede, inoltre, che Comuni e Province disciplinino l’organizzazione degli eventi e delle cerimonie secondo i propri ordinamenti sulla base dei principi previsti dal nuovo regolamento regionale.

E quale sarebbe la ragione di tutto questo? Beh, come dichiarato dai fautori del regolamento, il nobile intento è quello di “ridare dignità alla politica attraverso la sostanza delle idee, ma anche attraverso la forma.” Parole grosse e belle. Visto mai che, infatti, il povero Consigliere Regionale debba vedersi relegato in settima fila o, peggio ancora, restare in piedi per lasciare spazio e poltrona a qualche presidente di non sa che cosa o a qualche illustre semi-sconosciuto rivestito a pennello per l’occasione. Orsù, un po’ di rispetto! Per le Istituzioni sì, per le leggi inutili no, però! Ma del resto, cosa non si fa per assecondare la suscettibile comodità del “Lei non sa chi sono io…” Per pensarci…

via | Eddy Blogger

3 comments

  1. Peppi ha detto:

    ma non avevano altro da fare i consiglieri regionali?

  2. In punta di penna ha detto:

    @ Peppi: purtroppo pare che nelle Marche le cose vadano così bene, al punto che i nostri cari politici possono permetttersi anche simili divag-azioni…bah…no words…

  3. […] disincanto dei giovani di fronte alla classe politica e alla sua infinita ressa di pretendenti alla poltrona…chi pensa che sia cambiato qualcosa per favore alzi la mano…io non so se sono più […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *