p a s q u a . . .

920° giorno post-Ikea.

Tutto qui. Per pensarci. Un po’ in silenzio…

Ogni cosa al suo posto
ora non può più stare
così perfettamente orribile
appoggiata sull’ombra di sè
sotto la punta di un punto
sospesa
a un passo fragile
stammi vicino
tra urla ingoiate
dalla paura della terra
e
semi di speranza
per il mondo che resta.
Pasqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *