Nome in codice IKEA…I’m INGBYGVES and you?

63° giorno post-Ikea

A proposito di generazione IKEA... Sono convinto che dicendovi questo non sto certo scoprendo l’America, o meglio la Svezia, ma, forse, al mondo c’è ancora qualcuno che non conosce certe curiosità intorno alla vera etimologia della strana nomenclatura del brand scandinavo. IKEA, infatti, altro non è è l’acronimo di Ingvar Kamprad, nome e cognome del fondatore, e di Elmtaryd Agunnaryd, rispettivamente il nome della fattoria e del villaggio nel quale egli viveva.

E dove saltano fuori i nomi di tutto lo spettacolo della merce del catologo IKEA?  

  • Mobili imbottiti, tavoli da caffè, scaffali, contenitori: Nomi di località svedesi.
  • Letti, armadi, mobili da salotto: Nomi di località norvegesi.
  • Tavoli e sedie da pranzo: Nomi di località finlandesi.
  • Librerie: Professioni.
  • Articoli da bagno: Laghi scandinavi, fiumi e baie.
  • Cucina: Termini grammaticali.
  • Sedie e scrivanie: Nomi maschili.
  • Tende e tessuti: Nomi femminili.
  • Giardino: Isole svedesi.
  • Tappeti: Nomi di località danesi.
  • Illuminazione: Termini dalla musica, chimica, meteorologia, linguaggio nautico, etc.
  • Copriletti e cuscini: Fiori, piante e pietre preziose.
  • Oggetti per bambini: Mammiferi, uccelli e aggettivi.
  • Accessori per tende: Termini matematici e geometrici.
  • Utensili da cucina: Parole straniere, spezie, erbe, pesci, funghi, frutti o bacche, descrizioni di usi o funzioni.
  • Scatole, decorazioni, cornici, orologi: Espressioni colloquiali.
    (fonte: www.webdomus.it/tao)

Naturalmente nel sommo gotha della blogosfera qualcuno, ovvero [mini]marketing.it , quando ancora io giocavo con l’Amiga 500, ha creato anche un divertentissimo IKEA name Generator. Per la cronaca, ho scoperto che In Punta di Penna in Ikeaniano si dice INGBYGVES. E voi, cari lettori e care lettrici, come vi chiamate? 

5 comments

  1. Niglio ha detto:

    Grazie dell’informazione. Così ora potrò fare i miei acquisti ikeaniani con più consapevolezza. Con Ikea non si finisce mai di imparare. Per esempio…chi lo sapeva che il portaspazzolino per il bagno che ho comprato l’altro giorno aveva in realtà il nome di un lago scandinavo? Vorrei proporre delle gite d’istruzione all’Ikea come nuovo metodo di insegnamento della geografia nelle scuole…

  2. Luca ha detto:

    Io sono LACKBODA…interessante!!!
    Comunque questi dell’Ikea so proprio dei DROGATI secondo me…chiudiamoli tutti dentro un mega-store e via col gas… 😀

  3. Luca ha detto:

    Eh ma anche questo cambia ogni volta…non è giusto… 😛
    (l’uso della funzione RANDOM mi pare un pò troppo abusato…)

  4. Leonardo A. ha detto:

    Ed io sarei TERGVES …azz di lingua lo Svedese!?!

  5. alessandro ha detto:

    io sono APPAINGA,+ altri 2 nomi….ke lingua skrausa la loro 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *