Invecchiamento precoce…

463° giorno post-Ikea.

Un giovane vecchio…Continua a succedere, quindi non posso considerarlo un semplice caso. Anche se ufficialmente mi mancano ancora 7 mesi per dire addio al capitolo anni 20 della mia vita ed intrapendere quello dei 30, per molti invece sono già a buon punto del “cammin di nostra vita”. Sulla mia carta d’identità, però, c’è scritto “nato il 15.07.1978”, quindi se la matematica non è un’opinione, oggi dovrei avere 29 anni + un’estate, un autunno e un pezzettino d’inverno...

Solo che come è successo oggi per l’ennesima volta quando mi viene presentato qualcuno che non conosco, alla fatidica e stupida domanda “Secondo te, quanti anni ho?”, la risposta è stata 37! Sì…37, 37…avete capito bene…37!!! Oddio, quindi questo significa che, se la mia nuova amica Barbara ha fatto la stessa cosa che faccio io quando mi chiedono di indovinare l’età di qualcuno [ovvero dire sempre 2 anni in meno di quelli che penso veramente] il numero che aveva realmente in mente era 39!!! P A N I C O !

Sconsolato come le altre volte, arrivo davanti allo specchio e controllo: capelli tutti…bianchi nessuno…rughe assenti… Non ho fatto il trapianto, tinte neanche a parlarne e non mi inietto il botox…ergo o Barbara ha bisogno di un buon oculista oppure io devo essere afflitto da una qualche forma di invecchiamento precoce…

In passato mi era già capitato in altre occasioni una cosa del genere, ma negli altri casi avevo addosso la giacca e la cravatta di questo lavoro da pescecane in cui il fatto di sembrare più grande giocava a mio favore in quanto faceva di me un interlocutore più maturo e per questo forse più rassicurante per i miei clienti. Da quando ho cambiato pelle, tuttavia, posso godermi anche un look più casual e comodo…solo che evidentemente questo non deve essere abbastanza per riprendermi il diritto alla mia vera età.

Eppure c’è qualcosa che non mi convince. Perchè improvvisamente il fatto di non avere nemmeno trent’anni in certi contesti formali e/o professionali mi viene improvvisamente fatto pesare con insopportabili frasi del tipo “ma sei giovane tu…non aver fretta! Ne farai di strada!” o peggio ancora “sei troppo giovane per capire certe cose!”….e intanto il tempo passa per davvero…e può darsi che finalmente si avvicini il giorno in cui potrò essere abbastanza vecchio per tutti, ma sempre giovane dentro! [che cosa triste che ho appena scritto…]

In compenso, nel mentre di queste riflessioni, facendo zapping mi sono imbattuto sul tg di una tv locale presentato da un ragazzo incravattato e ingessatissimo che quando io già facevo certe cose, credo che si succhiasse ancora il dito…beh, non me ne voglia l’amico collega…ma è visibilmente ingrassato e non ha più il problema di pettinarsi…speriamo solo che non chieda mai a Barbara di indovinare quanti anni ha…per riderci e per pensarci…solo un’ultima curiosità: MA VOI QUANTI ANNI MI AVRESTE DATO? [so già che mi pentirò presto di aver fatto questa domanda…]

6 comments

  1. Pallyseven ha detto:

    Io 27 , 28…mentre la frase “giovani dentro” secondo me nn e’ triste..
    Quando vado a cena con i componenti del consiglio direttivo del mio club, tutta gente di 55 anni, mi diverto quanto se nn di piu’ di quanto frequento magari gente piu’ piccola!

  2. Niglio ha detto:

    E’ tutta colpa di quel lavoro da pescecane… te lo dico io 😉
    Molto meglio adesso.
    E comunque un papero non ha età.

  3. Riccardo ha detto:

    Se ti devo giudicare dalla foto in alto a destra, avrei detto 34-35 anni.
    Non me ne volere! 😀

    Pensa a me che a 32 anni ho già i capelli per un 50% grigi….

  4. JOVA ha detto:

    Io avrei sinceramente detto sotto i trenta!!
    Ma non starti troppo a preoccupare, l’importante, come dici te, è essere giovani dentro…

    p.s. posso chiamarti nonno? ahahah… sto scehrzando!!

  5. Peppi ha detto:

    Caro amico,
    tu sembravi un quarantenne anche quando andavamo all’università… Vedi me? A furia di frequentare ventenni in calore mi scambiano ancora per un venticinquenne ed io, ovviamente, non nego! Poi tu sei sempre stato il più maturo tra noi due (non è che ci voglia molto), quindi è giusto che sembri almeno un trentacinquenne.
    Comuinque chissenefrega! L’importante è sentirsi giovani dentro ed io dentro mi sento e mi sentirò sempre un adolescente in pieno boom ormonale! Un abbraccio dal tuo giovane (di qualche mese più giovane anagraficamente) amico! 😉

  6. Luca ha detto:

    Sai che a me accade il contrario?! L’altro giorno per esempio, ero in un negozio con mia madre. La commessa fa “Il vestito glielo possiamo fare per domani”…mia madre: “E no, lui deve partire domattina per Roma!”. La commessa rivolgendosi a me: “Ah, vivi a Roma? E cosa studi all’università?”…

    Il mio ego risale di dieci piani quando sento ‘ste cose!!!!

    Eh?! Che dici? Che c’aveva poche diottrie?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *