Ikea, pensiero stupendo…

48° giorno post-Ikea.

E’ quasi inevitabile. E’ più forte di tutto. Intere famiglie modello Mulino Bianco rischiano di cadere irreparabilmente a pezzi. Fate, dunque, attenzione se vostro marito o se vostra moglie da un po’ si comporta in maniera strana. Se non smette mai di sospirare e vi sembra che sia sempre con la testa da un’altra parte. Non allarmatevi troppo, però! Forse, anche per l’11 novembre dell’anno prossimo non sarete tra i festeggiati di San Martino…altro che amanti e compagnia bella! Infatti, l’unica scappatella di cui dovete preoccuparvi è semmai quella che la vostra dolce metà deve aver fatto all’IKEA per ridursì così…

Non temete…in realtà non è amore e nemmeno sesso in questo caso…anche se c’è gente in giro che assicura che i mobili Ikea sono a prova persino delle più travolgenti e focose effusioni…e allora, per restare in tema, come avrebbe detto negli anni ’80 il telepredicatore Guido Angeli a proposito del leggendario mobilificio Aiazzone: PROVARE PER CREDERE!

3 comments

  1. copy-free ha detto:

    bè cavolo! non è una novità! chi non porta con se una foto del suo amato/amata (divano/poltrona)…!
    complimenti per il blog

  2. Niglio ha detto:

    Mi sembra che però l’Ikea non sia ancora arrivata dappertutto, “isole comprese”, come Aiazzone…

  3. Ricky ha detto:

    Mitico Aiazzone, per certi versi anticipò pure il fenoemno ikea.
    Però se ben ci pensate da aiazzone il cliente era coccolato invitato a pranzo a cena dagli architetti.
    come diceva Guido Angeli,Aiazzone è la scelta piu B(i)Ella del mondo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *