Archive for Buon Birthday!

26/12…02/01 il bello viene sempre dopo…

chiamateli…se volete AUGURI.

duemila10

1187° giorno post-Ikea.

Si ricomincia…un altro bel giro sulla giostra della vita…

duemila10

due zero uno zero
venti dieci
duocentouno zero
2009 + 1

guardalo come vuoi

non è un fatto di fortuna
perché
TU hai già tutti i NUMERI
per farlo essere
un GRANDE ANNO

2 0 1 0

Buon 25 dicembre…

813° giorno post-Ikea.

musica | “Atlantico” di Roberto Cacciapaglia
testo | di “un certo” Alessio Giovannini 😉

Blog Compleanno Luca Conti!

689° giorno post-Ikea.

E dopo un lungo e buio silenzio, venne il giorno in cui finalmente il sottoscritto tornò a postare qualcosa. Il giorno del 33esimo compleanno di Mister Pandemia. Caro Luca, io gli auguri te li faccio così, con questo video.

I Classici del ’78…

457° giorno post-Ikea.

Il maglioncino rosa del primo giorno di scuola di Corrado, le castagnole e i cuoricini di Tamara, il ciuffo e la sexy biancheria della scosciatissima prof di Lettere del IV ginnasio, i baffi e gli orribili maglioncini infeltriti di Pina, Francesco e la sua grottesca, ma serissima versione del “Quo usque tandem Catilina abutere patientia nostra?” da lui tradotto in “fino a quando Catilina abuserai di me?”, l’inconfondibile sfregarsi delle mani di Massimiliano [Cino] e il suo astuccio [ormai fossile] volato sul tetto di Ragioneria, le interrogazioni terroristiche di Virgilio, gli schemi labirinto di Stefania, il pigiama della prof di francese e le note surreali di Dino

Sono passati 10 anni dalla maturità, ma ce li ricordavamo tutti, noi classici liceali del 1978 ed è stato davvero divertente ritrovarsi di nuovo a cena. Una cena di classe, per l’appunto! Tutti insieme o quasi. A parte qualche misterioso e irreperibile disperso, assenti giustificati [ma solo per stavolta…] gli impegnati e le impegnate dal lavoro o da un anello d’oro al dito. Una serata amarcord, ma non solo, in cui ripensare agli anni trascorsi sui banchi e lungo i corridoi del Liceo Classico “Alfonso Varano” di Camerino (MC) e parlare del presente, sdrammatizzando sulla precarietà che di questi tempi e in questà età ormai accomuna più o meno trasversalmente un’intera generazione.

Allora CIAO a Annalisa, Chiara, Corrado, Daniela, Elisa, Federica, Luca, Maurizio, Mauro, Milena M. [con boy-friend Alessandro], Monia e Tamara! Mi raccomando, però, non facciamo passare un altro decennio per la prossima reunion…ok?

UPDATE: Per vedere le foto della cena CLICCA QUI!

Ikea Ancona: un anno dopo il BOOM!

365° giorno post-Ikea [Anno 1]

Giorno dopo giorno…post dopo post…è arrivata finalmente anche la fatidica data del primo anniversario di IKEA Ancona. Una festa a cui il sottoscritto [per ragioni professionali che mi hanno spedito per qualche giorno nella meravigliosa terra di Sicilia] non è potuto essere presente come avrebbe voluto. Speriamo solo che LUI non se la sia presa troppo per la mia assenza…però, almeno gli AUGURI sento di doverli fare lo stesso all’immenso scatolone gialloblu delle meraviglie che, a modo suo, ha arredato quell’angolo di Ancona Sud, trasformatosi, ormai, in una dei crocevia a più alta densità commerciale d’Italia. Ma sia che la si ami o la si odi IKEA è IKEA. Sempre pronta [come ormai ci ha abituato] a provocare, sorridere, sdrammatizzare, stuzzicare, ma, soprattutto, a coccolare chi, per caso o per scelta, ne diventa cliente. A farlo sentire costantemente parte di qualcosa. Anche quando le parti sono i pezzi da montare di qualche mobile su cui poi accomodare quelle irresistibili quanto inutili suppellettili con cui il super-marketing del colosso svedese fa cadere in tentazione anche chi da IKEA in teoria ci è andato solo per dare un’occhiata. E sì, perchè chi entra in quel posto deve essere proprio bravo per uscirne a mani vuote, perchè difficilmente persino l’anti-ikeista più ostinato potrà salvarsi dal versare [tra piccoli acquisti, fast-food e ristorante] anche solo un piccolo obolo nelle già ricche casse di mister Kamprad [del resto dobbiamo tutti dargli una mano per comprarsi una macchina nuova…]. E adesso siamo tutti qui, idealmente vicini per soffiare su quella prima candelina. Non saremo mica in troppi, però! E chi lo sa…perchè, al di là degli eccellenti dati nazionali e dei comunicati ufficiali dell’Azienda [IKEA Italia ha realizzato nell’esercizio 06-07 (01.09.2006 – 31.08.2007) un fatturato di 1,2 miliardi di Euro, con un incremento di 14,7% di fatturato e di 18,5% dei volumi di vendita], qui ancora non si è capito bene se la prima IKEA dell’Adriatico abbia fatto veramente poi così breccia nel cuore e nelle case della regione dei mobilieri. La sensazione strisciante è che l’accoglienza degli indigeni sia stata un po’ freddina e anche se gli Svedesi, Popolo del Nord, sanno fare bene i conti con le basse temperature, forse poteva andare un tantino meglio…ma è solo l’inizio, ce n’è ancora tanta di strada fare e di spazi da arredare…perchè è vero o non è vero che LA CASA E’ IL POSTO PIU’ IMPORTANTE DEL MONDO? E come no! E anche se una casa non ce l’avrete mai [vista la micidiale stangata dei tassi dei mutui immobiliari non c’è tanto da stare allegri…] concedetevi pure il sogno di un pezzo d’IKEA dentro la vostra vita. Costa poco poco e in fondo può far sembrare bella anche una baracca…per pensarci…

Il primo blogger-anno di In Punta di Penna…

345° giorno post-Ikea.

In Punta di PennaE già passato un anno. Esattamente 365 giorni e 273 post fa iniziava l’avventura di In Punta di Penna nella Rete. E francamente mi fa proprio uno strano effetto rileggere il mio primo post…era un momento un po’ particolare della mia vita in cui, dopo svariate e non sempre felici vicende personali, stavo finalmente cambiando pelle. E proprio in questo mio percorso di metemorfosi, è stata fondamentale l’esperienza del blog. Ho ritrovato il piacere di scrivere e di raccontarmi libera-mente. Tutta “colpa” o tutto merito, però, dell’amico geek GABBO [vero “deus ex machina” di questo spazio] che mi ha convinto ad inziare la mia “carriera” da blogger, facendomi scoprire questo mondo di cui oggi mi sento parte integrante, ma che non considero affatto una specie di Second Life…perchè, almeno per come la vivo io, la blogosfera non è un posto in cui nascondersi o giocare al gioco delle parti, ma è una dimensione reale da affrontare forse ancora più concretamente del cosiddetto mondo “off-line”. Grazie allora agli oltre 150.000 [per un totale di quasi 340.000 pagine visualizzate] che in questi 12 mesi sono passati di qui, ai quasi 600 che hanno fatto sentire la loro voce nei commenti e agli 80 che, ormai, hanno il buon cuore di seguirmi via feed e a tutti coloro [in particolare Blogo, Blogosfere e OkNotizie] che accolgono sempre ben volentieri i miei contenuti all’interno dei loro network. GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE! L’avventura di In Punta di Penna, ovviamente, continua con al fianco il neonato, ma già promettente BlogNotes [mi serviva un blocchetto nuovo su cui prendere appunti…] e la mia inseparabile dolce metà, nella vita e nel web, CheOreSono? che merita una citazione speciale per la pazienza e l’amore con cui asseconda e condivide questa passione ormai comune…senza dimenticare il grande scatolone gialloblu delle meraviglie, il paese dei balocchi svedese che da un po’ trascuro, ma che rimane sempre per me un gran catalizzatore di curiosità e di faits divers…il 28 settembre, tra l’altro, sarà anche il primo anniversario di IKEA Ancona…ed anche se non credo che mi inviteranno, io non potrò mancare con un ricco reportage, come sempre, tutto per ridere e per pensarci…EH!EH!

Oggi sono io…[BlogNotes]

289° giorno post-Ikea.

15 luglio 2007 ovvero il mio ventinovesimo compleanno, l’ultimo con il 2 davanti…in preda ad una comprensibile crisi scatenata dalla mia sempre più cronica “sindrome di Peter Pan”, ho, quindi, deciso di fare il grande passo…e così, da oggi è finalmente on-line la mia nuova piccola grande creatura BlogNotes [appunti in punta di penna]…sarà un nuovo angolo della blogosfera in cui proverò a raccontarmi in maniera più personale e in cui ovviamente siete tutti graditi ospiti…ho già pubblicato il primo post con un video a sorpresa che mi mette veramente molto “a nudo”…andate a farci un salto, magari dopo aver visto questo meraviglioso cortometraggio con cui do ufficialmente il benvenuto e una bella pacca sulla spalla alla mia nuova creatura digitale…