…BOOM!!!

Il giorno ZERO dell’Ikea.

“Vi cambia la vita essere con noi alle 7 del mattino?” Beh, dipende…Detto così, infatti, sembra un interrogativo quasi inquietante, seppur nella sua palese linearità. Ma, come sempre, l’importante è il punto di vista e il contesto in cui si legge questa domanda. Pensatela, ad esempio, con la musica giusta, nell’accattivante trailer di un film horror in cui c’è uno psicotico resuscitato che all’alba fa stragi in un negozio di mobili…ovvero, EFFETTO ANSIOGENO GARANTITO! Se, invece, vivete nella provincia di Ancona e appartenete all’elite dei notabili “bla-bla-bla” del posto, allora è semplicemente l’ennesima trovata di marketing applicata al vostro esclusivo invito per l’inaugurazione del secolo: quella del 239esimo Ikea del pianeta Terra. Ovvero, EFFETTO FENOMENO DI MASSA ASSICURATO! Beh, io penso che per accettare una simile proposta non ci voglia fegato, ma più semplicemente un bello stomaco! Sarà che per me la colazione, da buon italiano medio cocco di mamma, è rigorosamente a base di cornetto (anzi cornetti…impazzisco specie per quelli integrali al miele e quelli, rarissimi, al cioccolato bianco) e cappuccino…quindi, l’idea di una levataccia di giovedì mattina, oltre i confini della Baraccola sud, per andare a tracannarmi vodka, aringhe, salmone affumicato e uova sode in salsa verde, non risulta troppo appetitosa alle mie papille gustative. Ma, forse, a giudicare dai numeri dell’esordio, ero uno dei pochi a pensarla così. Perchè il colosso svedese, nel giorno del taglio del tronco, delle alci di peluche, delle agendine omaggio in carta reciclata e delle svedesissime e gentilissime hostess, è stato meta del pellegrinaggio di 18.000 visitatori/clienti…per un incasso totale di 240.000 euro! Però, niente male per un debutto in terra marchigiana! La regione al plurale, fatta di mare, monti, pianure e, soprattutto, di mille campanili. Chi è nato nelle Marche sa bene che non esiste un unico carattere regionale e che persino il dialetto sfuma in tanti accenti e infinite tonalità, sia in latitudine che in longitudine…riuscirà sul serio ora questo titano scandinavo a rivoluzionare l’arredamento e la tranquilla vita di quest’isola di 5 province popolata da un milione e quattrocentomila abitanti? IKEA IS NOW…   

Per vedere l’inizio della nuova era, della nuova marca delle Marche, clicca qui

2 comments

  1. a ha detto:

    Ciao sono a di Culturama. 18.000 visitatori il primo giorno! Roba da matti. I marchigani sono tutti diversi ma le case diventeranno tutte uguali… Compresa la mia, eh! 🙂

  2. CalendarGirl ha detto:

    Sarà che è oramai ora di “merendare” (vista l’ora), ma esigo indirizzo completo della pasticceria che produce croissant con cioccolato bianco.
    Io nel frattempo aspetto che l’effetto novità si tramuti in “dejà-vu” per godermi il “paese dei balocchi svedese”.
    Mi piace fare acquisti senza sentirmi il fiato sul collo degli altri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *