Bacardi e Pupazze: tre è il numero perfetto?

168° giorno post-Ikea.

Bacardi Canada BannedQualcuno, una volta, si è pure chiesto che cosa farebbero gli uomini se di tette ne avessero due soltanto. [Figuriamoci con tre!] Io sarà perchè non ho avuto la fortuna di essere allattato, ma in cuor mio ho sempre provato un pizzico di invidia per coloro che da bebè hanno potuto beneficiare della qualità e della bontà del breakfast materno. Una fortuna che di questi tempi, visti anche i prezzi pazzi del latte in polvere nel nostro Paese, si traduce anche in un bel risparmio per le già provatissime tasche di mamma e papà. Biberon e poppate a parte, mi ha incuriosito questo annuncio pubblicitario della Bacardi finito sotto l’accetta della censura perchè ritenuto non conforme a quanto previsto dagli standard del Code of Advertising del Canada. Secondo il Codice, infatti, non vi sarebbe connessione tra l’immagine della procacissima donna raffigurata (naturalmente si tratta di una creazione Photoshop) e quella del prodotto pubblicizzato. Magari un po’ è vero, magari l’immagine scelta era al limite del grottesco e del buon gusto, ma allora, se vale questo criterio, non pensate che bisognerebbe fare una strage nello svestitissimo panorama dell’advertising internazionale?

Pupazza di FrascatiMa, forse, certi processi è meglio lasciarli fare ad altri. La morale, infatti, a prescindere dalla sua incofutabile bontà, se diventa un’estenuante ostinazione è parecchio noiosa…così se una donna con tre seni in Canada è considerata scandalosa, in Italia, esattamente a Frascati, è una dolcissima tradizione cult che ha la forma e il gusto di un curioso biscotto battezzato, appunto,“Pupazza Frascatana”. Una dolcezza a base di miele, farina e acqua e che rappresenta una curiosa reminescenza iconografica della dea dell’abbondanza, con un qualcosa in più: il terzo seno, che non produce latte, bensì vino. In passato, infatti, si credeva che i bambini che nascevano da queste parti, caratterizzate da un’antica tradizione enologica, venissero allattati anche con la bevanda preferita di Bacco. Insomma, anche in questo caso è sempre una questione di alcool. La domanda, quindi, sorge spontanea: che i creativi canadesi della Bacardi abbiano assaggiato e si siano ispirati alla Pupazza maggiorata di Frascati?!?

5 comments

  1. Leonardo ha detto:

    Seeee magari le donne avessero tre tette…. Lo dico per i bambini… ovviamente.

    Ciao mitico!

  2. pistillini ha detto:

    Caro in puntadipenna, la famiglia Pistillini ti ringrazia per l’apprezzamento del video su dailymotion. Il tuo blog ci piace un casino!Sai, noi abbiamo allattato Tali e Muci Pistillini, quindi ci ha molto incuriosito la signorina con tre tette…poi, sulla morale parecchio noiosa ci trovi perfettamente d’accordo, ecco.Keep in touch.

    Le Pistillini

  3. […] di questo spot tv, opera di un’autentica icona di classe ed eleganza: Chanel. Suvvia…non hanno mica fatto vedere una donna con tre tette!!! Per carità, il fiammante Le Rouge firmato da Coco viene “interpretato” in maniera […]

  4. […] in onda di questo spot tv, opera di un’autentica icona di classe ed eleganza: Chanel . Suvvia…non hanno mica fatto vedere una donna con tre tette!!! Per carità, il fiammante Le Rouge firmato dalla maison di Coco viene “interpretato” in maniera […]

  5. emy1234 ha detto:

    per i parti trigemellari farebbe comodo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *